Integratore di magnesio: quale scegliere?

integratore magnesio vicenza provincia

integratore magnesio vicenza provincia

 

Magnesio: un elemento prezioso per la nostra salute

 

Quale è il ruolo del magnesio?

 

Il magnesio è un minerale ormai molto conosciuto e assunto da tante persone. Il suo contributo alla salute è enorme, basta considerare che costituisce il 0,05% del nostro peso corporeo. Il 65% di tutto il nostro magnesio è concentrato nelle ossa e nei denti, mentre il restante 35% si trova nei muscoli, nel tessuto connettivo e nei liquidi biologici.

Il magnesio possiede oltre 300 reazioni chimiche indispensabili alla vita cellulare, caratterizzate dalla produzione di energia, dalla trasmissione degli impulsi nervosi e dalla contrazione muscolare. Interviene nella contrazione muscolare, nel buon funzionamento del sistema nervoso, nell’apparato digerente e cardiaco, nell’equilibrio idrosalino e nella produzione dell’energia cellulare.

 

Che cosa esaurisce il magnesio?

 

Le tecniche di coltivazione, di raccolta e di trasformazione degli alimenti, soprattutto il procedimento di cottura e raffinazione hanno pressoché annullato la presenza di magnesio nel cibo. L’uso di fertilizzanti e le piogge acide hanno impoverito progressivamente di magnesio il terreno di coltivazione.

La seconda ragione di una possibile causa è dovuta alle condizioni di vita moderna sempre più influenzata dall’imperativo dell’efficienza, dalla competizione e dall’ansia. In condizioni di stress, la liberazione di adrenalina da parte delle ghiandole surrenali accelera notevolmente l’eliminazione di magnesio.

Nella donna la biodisponibilità diventa ancora più sfavorevole e critica per fattori ormonali che ne provocano una maggiore eliminazione urinaria soprattutto nella seconda fase del ciclo mestruale, a partire dall’ovulazione fino alla comparsa del mestruo e in corso.

 

Quali alimenti contengono magnesio?

 

Il mezzo migliore per assorbire magnesio è la corretta alimentazione. Lo troviamo in:

  • Ortaggi a foglia verde come broccoli, bietole, spinaci;
  • Frutta secca come noci, nocciole e mandorle;
  • Pesce come ad esempio aringa e merluzzo;
  • Cereali integrali;
  • Semi come zucca e girasole.

 

Ora che hai capito cos’è il magnesio, un dubbio sorge spontaneo.

L’erborista Antonella chiede:

erborista antonella

“Quale magnesio è più adatto alle tue necessità?”

 

CLORURO DI MAGNESIO

È formato da 1 molecola di magnesio e 2 di cloro, insieme a 6 molecole d’acqua. È altamente bio-disponibile, quindi il corpo riesce ad assorbirne una grande quantità.

È molto utile in caso di problemi premestruali, disidratazione legata ad un’intensa attività fisica oppure legata a problemi intestinali, o anche per chi è carente in potassio e calcio.

Devono invece evitarlo le persone che soffrono di calcoli renali o di acidità gastrica e le capsule che ingeriscono non sono rivestite.

 

MAGNESIO PIDOLATO

È un sale organico in cui il magnesio è legato all’acido pidolico. Questa formulazione favorisce l’ingresso del minerale all’interno della cellula, garantendo un assorbimento veloce così da reintegrare rapidamente la concentrazione fisiologica di magnesio.

È utile in casi di carenza del minerale e per contrastare i sintomi da ipomagnesia (stanchezza, irritabilità, affaticamento muscolare, ecc.).

Recenti studi hanno messo in evidenza come l’utilizzo del pidolato di magnesio possa anche essere associato a una minore incidenza di attacchi di emicrania.

 

MAGNESIO CITRATO

È considerato un sale di magnesio ben assorbibile.

È adatto soprattutto a chi, oltre ad avere necessità di integrare il minerale, cerca anche un aiuto contro la stitichezza.

 

MAGNESIO GLICEROFOSFATO

Rispetto ad altre forme di magnesio, viene veicolato più facilmente a livello delle terminazioni nervose e nelle cellule del sistema nervoso, attraversando senza difficoltà le membrane cellulari ed entrando velocemente in quei processi che portano alla produzione di energia.

 

MAGNESIO BISGLICINATO

È una forma di magnesio chelato in cui l’elemento è legato a due molecole di glicina.

È assorbito e riversato nel sangue più facilmente attraverso l’intestino. La letteratura scientifica ha evidenziato un assorbimento più alto rispetto ad altre formulazioni, così come è stata dimostrata una scarsa eliminazione del minerale dopo l’assunzione. L’organismo riesce quindi ad assimilarne in quantità maggiore.

 

MAGNESIO LATTATO O ORGANICO

Questo tipo di magnesio è adatto per nutrire la pelle in quanto contiene calcio e magnesio, possiede un’ottima assorbibilità, è adatto per i bruciori di stomaco e per i crampi muscolari.

 

MAGNESIO OSSIDO

Ha una forte azione lassativa in quanto produce ossigeno a livello intestinale. Personalmente non consiglio di utilizzarlo come lassativo per lungo tempo, ma sicuramente è adatto a fare la pulizia intestinale.

 

MAGNESIO CARBONATO

Ha una bassissima bio-disponibilità per l’organismo umano, viene utilizzato prevalentemente come antiacido.

 

MAGNESIO SOLFATO

Viene chiamato anche “sale inglese” e viene utilizzato come purgante.

 

Come puoi vedere, quindi, dire solamente di assumere magnesio non è un’informazione sufficiente. È fondamentale comprendere che tipo stai assumendo e se è adatto alle tue necessità.

Hai dei dubbi? Lascia qui sotto un commento! La nostra erborista Antonella di Lonigo ti saprà rispondere al meglio.

Per quanto riguarda i dosaggi, solitamente su ogni singolo prodotto sono indicate le modalità di assunzione che poi possono variare a seconda del vostro bisogno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *